Inserisci questo codice HTML all'interno dei tag :

Il Centro San Camillo di Bari ha pensato di raccontarvi qualcosa di più sull’orgasmo femminile. Perché? Perché rispetto all’eiaculazione maschile è uno sconosciuto, per tanti uomini, ma anche per troppe donne che, per timore o pudore, non riescono ad avere un rapporto libero e sereno con il proprio corpo.

Eppure l’orgasmo femminile fa bene alla salute di mente e corpo. Non ci credete? Se volete saperne di più ecco 7 cose da sapere dal Centro San Camillo di Bari su questo piacere di cui non bisognerebbe mai, mai vergognarsi.

  1. L’orgasmo può alleviare il dolore. L’orgasmo può alleviare molti tipi di dolore, compreso quello da artrite e post-chirurgico. Merito in gran parte del rilascio dell’ossitocina nel corpo, una sostanza chimica che facilita il rilassamento e gli stati emotivi positivi.
  2. L’uso del preservativo non ostacola l’orgasmo. Molte donne pensato di poter raggiungere più facilmente l’orgasmo se l’uomo non indossa il preservativo, ma non è così. Anzi, i preservativi possono essere utili per svariate ragioni. Da un lato lui non deve preoccuparsi dell’eiaculazione e può dedicarsi a lei, da un altro esistono modelli di preservativi stimolanti per lei.
  3. Non è facile per le donne raggiungere l’orgasmo. Se avete problemi ad avere l’orgasmo, sappiate che non siete sole, chiedete pure al ginecologo: secondo una recente ricerca, sono tra il 10 e il 40% le donne che riferiscono di avere difficoltà o incapacità nel raggiungerlo. Uno dei modi migliori per risolvere il problema è attraverso la stimolazione del clitoride, da sole o con il/la partner.
  4. L’importanza nel trovare il punto G. Trovare il punto G, o almeno cercarlo, è importante per tutte le donne, per conoscere il proprio corpo, per prendere confidenza con esso. Gli scienziati hanno studiato le terminazioni nervose, come chiave per aiutare le donne a avere orgasmi più lunghi e più intensi, ma è un argomento controverso. In generale, gli educatori sessuali sostengono l’esistenza del punto G e incoraggiano le donne a trovare il loro. Diverso in ogni donna, il più delle volte si troverebbe internamente a ridosso della parete esterna della vagina ed sarebbe caratterizzato da una superficie più ruvida.
  5. L’autostima è fondamentale. Per raggiungere l’orgasmo femminile, è importantissimo sentirsi bene con se stesse e a proprio agio con il proprio corpo, con il piacere, con il/la partner, libere, serene. Il primo passo? Guardare i propri organi sessuali  e il proprio corpo imparando ad amarsi.
  6. Potrebbero volerci più di 20 minuti per raggiungere l’orgasmo. Molte donne impiegano più tempo per raggiungere l’orgasmo dei loro partner maschili, ed è perfettamente normale. In effetti, la maggior parte delle donne richiede almeno 20 minuti di attività sessuale al culmine. Le soluzioni? Moltissime. Chiedere all’uomo di rallentare con i suoi ritmi, di dedicarsi prima alla donna, o ancora di proseguire una volta avuto l’orgasmo.
  7. Non ha senso fingere. Uno studio recente ha dimostrato che, quando si tratta di orgasmo femminile, l’80% delle donne l’ha finto in un modo o nell’altro almeno una volta. Il problema è che fingere significa che il partner non imparerà mai ciò che vi piace o non vi piace, e finirete sempre per avere rapporti poco soddisfacenti. 

Visita ginecologica con ecografia al Centro San Camillo a 87€ 

Prenotazioni:

– presso la nostra sede in Via Calefati 177 – Bari
– Tel. 080.914.64.94      
E-mail: info@centrosancamillo.com

Lasciaci i tuoi dati per usufruire della Visita in Promozione

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo Cellulare (richiesto)

A che ora possiamo contattarti per conferma?