Inserisci questo codice HTML all'interno dei tag :

Otorinolaringoiatria del Centro San Camillo – Poliambulatorio Bari Dott.ssa Antonella Mezzina

L’improvvisa sensazione di udito “ovattato”: capita frequentemente, ad adulti e bambini, e può essere il primo sintomo di una eccessiva presenza di cerume nell’orecchio, il cosiddetto “tappo”. Perché si forma? Cosa fare?

Cerchiamo di capirne di più.

Che cosa è il tappo di cerume? cerume tappo orecchio

Il cerume è il prodotto fisiologico della secrezione di ghiandole localizzate nella parte più esterna del condotto uditivo. Viene continuamente eliminato verso l’esterno dalla continua esfoliazione della cute che riveste il condotto e dai movimenti della mandibola ma, se in particolari condizioni l’equilibrio tra produzione ed eliminazione viene turbato, può formarsi il cosiddetto “tappo di cerume”.

Perché si forma?

Le cause che possono produrre il tappo di cerume sono:
– alterazioni qualitative o quantitative della secrezione ceruminosa;
– inadeguata o carente pulizia.

Di conseguenza il cerume può aderire alle pareti del condotto uditivo; può verificarsi una ipersecrezione delle ghiandole a causa di uno stato irritativo (dermatosi, dermatiti del condotto); la presenza di piccoli corpi estranei nel condotto (fili di garza, peli recisi etc) può costituire il primo passo per la formazione del tappo; un condotto uditivo angusto – soprattutto nel bambino – o con curve particolarmente accentuate, può favorirne la formazione; l’eliminazione del cerume può essere ostacolata anche da manovre maldestre da parte dei pazienti o dei genitori dei piccoli, che, utilizzando acqua saponata o cotton-fioc, non fanno altro che provocarne l’accumulo e compattarlo.

I sintomi cerume tappo orecchio sintomi

La sintomatologia ha un esordio spesso improvviso. Per esempio, dopo un bagno si può avvertire una improvvisa ipoacusia, una sensazione di “pienezza” dell’orecchio, oppure autofonia (sentire la propria voce nell’orecchio) ed acufeni (rumori come fischi, sibili, ronzii). Perché? Perché un accumulo di cerume ostruisce quasi del tutto il condotto e si rigonfia assorbendo liquidi. Il rigonfiamento e lo spostamento del tappo possono provocare dolore, desquamazione e infiammazione.
Attraverso una visita otorinolaringoiatrica con l’ispezione del condotto acustico esterno, dove generalmente si osserva una massa giallo-brunastra che lo ostruisce, è agevole individuarlo.

Cosa fare? cerume tappo olio lavaggio

In generale l’asportazione del cerume in eccesso si esegue con la manovra del lavaggio, che sarebbe meglio far precedere dall’instillazione nel condotto di sostanze emollienti come l’olio di oliva. In rari casi, per esempio nel tappo epidermico, si dovrà ricorrere all’utilizzo di micropinze auricolari, sotto il controllo della vista o del microscopio.

Perché non va trascurato

La presenza del tappo di cerume può favorire lo sviluppo di processi infiammatori che possono danneggiare, con il passar del tempo, le strutture dell’orecchio medio. Inoltre, il tappo di cerume può provocare una riduzione dell’udito, anche se temporanea. Il lavaggio del tappo di cerume può causare complicazioni gravi se non viene effettuato da personale specializzato.

 

Lasciaci i tuoi dati per usufruire della Visita in Promozione

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo Cellulare (richiesto)

A che ora possiamo contattarti per conferma?