Inserisci questo codice HTML all'interno dei tag :

Ambulatorio di Osteopatia e Massofisioterapia del Centro San Camillo per dolori articolari, cervicali, lombari.


  • Dolore a collo e spalle che si estende anche a braccia e mani
  • Cefalea 
  • Vertigini e nausea
  • Sensazione di addormentamento a braccia e mani 
  • Disturbi dell’udito, della vista e della deglutizione 

Sono i sintomi tipici della cervicalgia.

Cura la Cervicalgia con il Dott. Vito Lombardo

Visita Specialistica + Trattamento Osteopatico a 57€  

Presso la nostra sede in Via Calefati 177 – Bari -> 080.914.64.94

COS’E’ LA CERVICALGIA? 

Il termine cervicalgia indica un generico dolore al collo che si protrae per un periodo di tempo molto variabile. Nello specifico si tratta di Rückenmanipulationuna manifestazione clinica dolorosa a livello muscolo-scheletrico, estremamente diffusa e frequente.

Per una ulteriore chiarezza, i medici sottolineano che  la “cervicale” o cervicalgia non è una diagnosi ma un sintomo di patologie che interessano le vertebre, i dischi vertebrali e i muscoli a tale livello.

Nonostante sia tra i dolori più frequenti e fastidiosi riferiti alla colonna vertebrale, la cervicalgia non va sottovalutata o considerata meno degna di attenzione rispetto ad altri problemi sempre a carico della colonna. Per cui, quando se ne è afflitti, è opportuno rivolgersi al medico per escludere, innanzitutto, la presenza di patologie di maggiore gravità, e per capire, in base al tipo e alla localizzazione del dolore, se si tratti di:

  • cervicalgia vera e propria: il dolore interessa prevalentemente la regione della nuca;
  • sindrome cervico-cefalica: caratterizzata da cefalea, vertigini, disturbi della vista e dell’udito, a volte anche disturbi della deglutizione;
  • sindrome cervico-brachiale: presenta un interessamento delle radici nervose e provoca dolore alla nuca e al braccio, fino ad arrivare anche alla mano.

QUALI SONO LE CAUSE DELLA CERVICALGIA?

Risultati immagini per cervicalgia per pc

  • Posture e movimenti errati
  • Sedentarietà
  • Scarsa forma fisica
  • Stress
  • Artrosi
  • Ernie discali
  • “Colpo di frusta”: trauma distorsivo del rachide cervicale anche dovuto a sport di tipo traumatico (boxe, rugby, football americano) o attività sportive di potenza con sovraccarichi (es. body building)
  • Colpi di freddo
  • Tipo di lavoro: può portare o ad uno sforzo eccessivo della parte superiore della colonna vertebrale e delle braccia oppure ad avere sempre il “capo chino” (es. lavoro al computer, alla macchina da cucire)
  • Tecnologia: porta sempre di più ad avere il capo chino e le spalle ricurve su smartphone e tablet

Queste sono le cause principali di cervicalgia che possono definirsi di natura “benigna”. Oppure, altre cause possono essere riscontrate in patologie più serie che vanno approfondite con esami specifici. Ecco perchè è sempre consigliabile rivolgersi ai medici specialisti che debbono poi anche considerare dei possibili fattori predisponenti come: cifosi dorsaleiperlordosi lombare, processi degenerativi dei dischi intervertebrali, lesioni traumatiche pregresseernia cervicale, artrosi cervicale, ecc.

Nella maggior parte dei casi, all’origine del dolore c’è un’alterazione non grave delle strutture meccaniche situate nella regione delle prime vertebre della colonna vertebrale: alle volte, è sufficiente anche solo uno sforzo non adeguato, istantaneo, brusco o prolungato, a livello del collo, o una postura non corretta, a creare una lesione di queste strutture. Uno stress meccanico esagerato e non corretto, rispetto a quello che queste strutture possono sopportare, provoca dolore. In questa situazione, spesso, si inserisce lo stress che, provocando una contrattura della muscolatura, favorisce l’insorgenza di micro-lesioni.

Col passare del tempo, però, queste microlesioni possono portare a una patologia molto comune: l’artrosi. Tale disturbo, che è legato al logoramento della cartilagine delle articolazioni e dei dischi intervertebrali, dovuto solitamente all’età, viene accelerato quando si effettuano movimenti non corretti e prolungati nel tempo.

COME SI EFFETTUA LA DIAGNOSI DI CERVICALGIA?

La cervicalgia è solo un sintomo. Dunque, per la diagnosi è molto importante capire che tipo di cervicalgia sia e da cosa sia stata scaturita. Solo così si può indicare la terapia corretta che tipicamente prevede:

  • assunzione di farmaci combinati a trattamenti osteopatici e massofisioterapici.

Alcune forme, soprattutto di sindrome cervico-brachiale, possono avere un’indicazione chirurgica a causa della compressione della radice nervosa o del midollo spinale. In questo caso, si consiglia anche un consulto neuro-chirurgico.

In linea generale, ai fini diagnostici, utili risultano i seguenti esami:

  • serie completa di radiografie: danno importanti informazioni sullo stato di salute della colonna vertebrale
  • TAC o risonanza magnetica:  per evidenziare eventuali compressioni sul midollo spinale o la presenza di un’ernia del disco che comprime le radici nervose

COME SI CURA LA CERVICALGIA?

Risultati immagini per cervicalgia fisioterapiaLa terapia della cervicalgia prevede:

  • somministrazione di farmaci analgesici e antinfiammatori nella fase acuta del dolore
  • utilizzo del collare in caso di traumi subìti (es. colpo di frusta), per stabilizzare il segmento cervicale
  • fisioterapia al termine della fase acuta: esercizi che consentono di allungare attivamente i muscoli contratti, ed esercizi atti a recuperare la forza muscolare
  • correzione delle posture scorrette attraverso norme educative e comportamentali

Cura la Cervicalgia con il Dott. Vito Lombardo

Visita Specialistica + Trattamento Osteopatico a 57€

Prenotazioni:

– presso la nostra sede in Via Calefati 177 – Bari
– Tel. 080.914.64.94      
E-mail: info@centrosancamillo.com

Lasciaci i tuoi dati per usufruire della Visita in Promozione

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo Cellulare (richiesto)

A che ora possiamo contattarti per conferma?