Inserisci questo codice HTML all'interno dei tag :

Cibo biologico: secondo un’analisi di Coldiretti su dati Nielsen che riguardano il primo trimestre del 2018, le vendite di prodotti alimentari biologici in Italia sono aumentate del 10,5%, seguendo un trend positivo che non accenna ad arrestarsi e che noi del Centro San Camillo Poliambulatorio Bari vogliamo analizzare.

Nell’ultimo anno 6 italiani su 10 hanno messo nel carrello della spesa prodotti biologici, e in particolare:

  • uova
  • panetti croccanti
  •  confetture di frutta
  • sostituti del latte
  • olio extravergine di oliva
  • latte fresco
  •  pasta di semola integrale
  • farro e kamut
  • frutta secca senza guscio
  • yogurt intero
  • biscotti

Agli italiani piace bio, insomma, ma cosa vuol dire, cosa comporta, quali sono le caratteristiche e i vantaggi del cibo biologico e soprattutto quali le certificazioni che ne attestano l’autenticità? Vediamolo insieme in una breve guida sugli alimenti biologici.

Cos’è il cibo biologico?

Per cibo biologico si intendono tutti quegli alimenti che derivano da agricoltura biologica e da allevamento biologico.

L’agricoltura biologica si differenzia da quella convenzionale in quanto esclude nelle varie fasi di produzione il ricorso a prodotti chimici di sintesi e a organismo geneticamente modificati. In poche parole, niente pesticidi e concimi chimici, diserbanti, anticrittogamici o insetticidi.

Per allevamento biologico si intende quell’allevamento in cui è escluso l’uso di antibiotici, di ormoni e di mangimi chimici o geneticamente modificati. Particolare attenzione è prestata al benessere degli animali, che sono generalmente liberi dalle restrizioni degli allevamenti intensivi e si nutrono di mangimi biologici.

Caratteristiche e vantaggi

Tra le prime caratteristiche, e anche tra i vantaggi del cibo bio, c’è senz’altro la filiera controllata. Per definire un alimento biologico, infatti, è necessario conoscerne tutti i passaggi produttivi.

Il cibo bio ha nutrienti maggiori del cibo convenzionale? Non sempre è così: in realtà nella maggior parte dei casi il nutrimento superiore del cibo bio dipende dalla filiera corta a cui è sottoposto, perché più passa il tempo da quando frutta e verdura vengono colte più i valori nutrizionali diminuiscono in fase di consumo.

L’assenza di pesticidi, concimi chimici, OGM, del resto, rende i prodotti bio obiettivamente più sani: il corpo accumula meno tossine e lo smaltimento si velocizza e semplifica.

Le carni bio, infine, risultano meno grasse e meno caloriche, con un alto contenuto di acidi grassi insaturi e basso tenore di acidi grassi saturi.

Le certificazioni bio in Italia

In Italia e in Europa è riconosciuto come biologico tutto ciò che segue le regole, facoltative, del Reg. (CE) n° 834/2007, che riguardano agricoltura, allevamento e acquacoltura

Nel nostro Paese il Ministero delle Politiche Agricole (Mipaaf) autorizza enti di certificazione con la funzione di organismi di controllo e di verifica del rispetto dei regolamenti attuativi da parte delle aziende biologiche, concedendo il proprio marchio da apporre alle etichette dei prodotti, con controlli almeno una volta l’anno.

Come riconoscere i cibi biologici

Purtroppo spesso la dicitura bio o biologico è utilizzata per sottolineare caratteristiche salutari di un prodotto senza che questo sia in possesso della necessaria certificazione. Solo la certificazione, infatti, stabilisce con certezza ciò che è biologico e ciò che non lo è.

L’etichetta è composta da i seguenti elementi:

  • IT : codice ISO che identifica il biologico
  • BIO : a seconda dei paesi può diventare ORG o EKO
  • 111: codice numerico dell’organismo di controllo

Come accennato sono diversi gli enti di certificazione in Italia. Tra gli storici e più diffusi ci sono:

  1. IT-BIO-002 Codex srl
  2. IT-BIO-004 Suolo e Salute srl
  3. IT-BIO-005 Bios srl
  4. IT-BIO-006 ICEA
  5. IT-BIO-007 Bioagricert srl
  6. IT-BIO-008 Ecogruppo Italia srl
  7. IT-BIO-009 CCPB srl
  8. IT-BIO-012 Sidel Cab Spa
  9. IT-BIO-013 ABCert srl
  10. IT-BIO-014 QCertificazioni srl

In generale, un’alimentazione sana, ricca di fibre e frutta e verdure di stagione e povera di grassi, come la dieta mediterranea, è fondamentale per mantenersi in salute e tenere lontane patologie come quelle cardiache.

♦ Visita cardiologica con Ecg a 70€

Prenotazioni:

– presso la nostra sede in Via Calefati 177 – Bari
– Tel. 080.914.64.94      
E-mail: info@centrosancamillo.com

Contattaci

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio